Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Rapinavano prostitute: 5 colpi messi a segno tra la Salaria e la Flaminia

Arrestata una coppia di rapinatori: l'uomo abbardova le prostitute in strada e la donna poi le minacciava con un coltello per farsi consegnare i soldi

Da mesi terrorizzavano le prostitute di via Salaria e via Flaminia rapinandole dopo averle abbordate in strada: per questo, un uomo e una ragazza sono stati arrestati.

La coppia di rapinatori era composta da un 38enne di origini siciliane e una cittadina romena di 18 anni e, al momento, i carabinieri hanno accertato che i due, tra la fine di marzo e i primissimi giorni di aprile scorsi, hanno messo a segno almeno 5 colpi ai danni di prostitute che stazionavano in via Salaria e via Flaminia.

Il “modus operandi” utilizzato dalla coppia era sempre lo stesso: dopo aver fatto accovacciare la giovane complice romena dietro il sedile della sua auto, il 38enne abbordava la vittima di turno, allontanandosi in una zona appartata con il pretesto di ottenere una prestazione. Giunti a destinazione, lontano da occhi indiscreti, la 19enne saltava fuori dal suo nascondiglio bloccando al sedile la prostituta mentre il 38enne la minacciava con un coltello intimandole di consegnargli quanto di valore in suo possesso, solitamente soldi e cellulari. I Carabinieri li hanno rintracciati e portati nel carcere di Regina Coeli e Rebibbia femminile, dove rimarranno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinavano prostitute: 5 colpi messi a segno tra la Salaria e la Flaminia

RomaToday è in caricamento