rotate-mobile
Cronaca Centro Storico / Via Nazionale

Supermercati nel mirino del baby malvivente: incastrato dagli abiti usati durante le rapine

Il giovane è ritenuto colpevole di tre furti messi a segno in Centro Storico fra luglio e settembre

Coltello in pugno e volto travisato dalla mascherina. Così un baby rapinatore aveva messo a segno tre colpi in altrettanti supermercati del Centro Storico di Roma la scorsa estate. Ad incastrarlo le immagini video e gli abiti usati per mettere a segno i furti, trovati nella sua abitazione romana. 

In particolare sono stati gli agenti del Commissariato Viminale, diretto da Mauro Baroni, a dare un nome ed un volto al malvivente, ancora minorenne. Tre le rapine messe a segno dal giovane: una a luglio al supermercato Carrefour di via Nazionale e due a settembre, la prima alla Coop di via Cavour e l'altra al Pam Panorama di via delle Quattro Fontane. 

Dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza gli investigatori hanno potuto notare le fattezze, l’abbigliamento e l’arma usata dal giovane, un coltello. Associando tali immagini con le informazioni contenute nella banca dati in uso alla polizia, gli agenti sono riusciti ad individuare l’abitazione del giovane dove hanno trovato un coltello da cucina con una lama da 13 centimetri e gli indumenti utilizzati nel corso delle rapine.

Il ragazzo, al termine degli accertamenti, è stato sottoposto a fermo e associato al centro di Prima Accoglienza Virginia Agnelli.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Supermercati nel mirino del baby malvivente: incastrato dagli abiti usati durante le rapine

RomaToday è in caricamento