Derubava le prostitute armato di pistola, arrestato il rapinatore in Mercedes

Quattro le rapine messe a segno nei confronti di altrettante lucciole nella zona di Pomezia e sulla via Laurentina. Ad incastrarlo i carabinieri

Immagine di repertorio

Un rapinatore in Mercedes. A mettere fine alle scorribande di un 34enne originario del Brasile i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pomezia che hanno dato esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma nei confronti del sudamericano, responsabile della commissione di quattro rapine ai danni di giovani ragazze che si prostituivano in strada avvenute nel comune di Pomezia e di Roma nei mesi di maggio e giugno del 2016.

RAPINATORE IN MERCEDES - L’uomo a bordo di una Mercedes classe “B” si avvicinava alle ragazze e sotto la minaccia di una pistola si faceva consegnare il denaro contante in loro possesso scappando subito dopo. Fondamentali per le attività investigative l’analisi dei filmati di alcuni esercizi commerciali presenti nelle vicinanze dei luoghi in cui si sono consumati gli eventi criminosi, su via di Valle Calla a Pomezia e sulla via Laurentina a Roma

IMMAGINI VIDEO - Ad incastrare il 34enne il riconoscimento fotografico da parte delle vittime proprio della vettura usata dallo stesso. L’arrestato già da alcuni giorni si trovava ristretto presso la casa circondariale di Regina Coeli per la commissione di altri reati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento