rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Prati / Via Cicerone

Rapinatore maldestro tenta due colpi in farmacia ma scappa a mani vuote

L'uomo, armato di coltello, all'opera in via Cicerone ed in via Cola di Rienzo

Un rapinatore maldestro con il poco invidiabile primato di aver tentato due colpi in farmacia e di averli falliti entrambi. A fuggire a mani vuote dopo avere provato a mettere a segno due rapine in altrettante farmacia in Prati un malvivente solitario, armato di coltello. I due tentativi nel volgere di poco meno di un'ora, prima in via Cicerone e poi nella vicina via Cola di Rienzo.

Ma andiamo per ordine: la prima chiamata al 112 per una "tentata rapina" intorno alle 14:00 di mercoledì 13 gennaio da una farmacia di via Cicerone. Qui, secondo quanto raccontato dalla farmacista agli agenti di polizia intervenuti sul posto, un uomo italiano, armato di coltello e con il volto travisato da una mascherina, è entrato nell'esercizio commerciale ed ha minacciato la farmacista per farsi consegnare il denaro. La donna ha riferito al malvivente di non poter aprire le casse in quanto temporizzate facendo desistere il bandito, scappato quindi a mani vuote.

Nemmeno un'ora dopo gli agenti del commissariato Borgo sono intervenuti per una seconda tentata rapina, questa volta in una vicina farmacia di via Cola di Rienzo. Anche qui stesso copione, il blitz, le minacce con la lama e la fuga a mani vuote, dopo che la farmacista aveva fatto cadere il registratore di cassa in terra facendo perdere minuti preziosi al malvivente.

Scappato anche in questo senza bottino, sulle rapine sono in corso le indagini della polizia che hanno acquisito le immagini di videosorveglianza a caccia di elementi utili a risalire al maldestro bandito. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatore maldestro tenta due colpi in farmacia ma scappa a mani vuote

RomaToday è in caricamento