Cronaca Torrevecchia / Via Pietro Maffi

Ai domiciliari per rapina, arrestato per un altro colpo in via Maffi

Già fermato e ai domiciliari per una rapina è stato riconosciuto come l'autore di un secondo colpo in via Pietro Maffi. Di nuovo in manette

Un 48enne romano, già agli arresti domiciliari per una rapina commessa il 27 giugno scorso, è stato nuovamente sottoposto a fermo di indiziato di delitto perché è stato riconosciuto come il responsabile di un secondo colpo. Infatti, dopo il primo arresto, le indagini sono continuate.

LA PRIMA RAPINA - Nella mattinata del 27 giugno scorso il 48enne era entrato nella farmacia e, dopo aver minacciato il titolare con una pistola, si era fatto consegnare il contenuto della cassa fuggendo a bordo di uno scooter.
Ma era stato rintracciato e arrestato dagli agenti del Commissariato Primavalle diretto dal dr. Domenico Condello.
Nel perquisire il suo appartamento, i poliziotti, avevano anche sequestrato gli abiti che l’uomo indossava durante la rapina, le scarpe da ginnastica, i jeans e la polo scura con i bordini bianchi.

LE INDAGINI - Le indagini della Polizia però erano continuate perché gli investigatori sospettavano che il 48enne fosse l’autore anche di una seconda rapina avvenuta nella zona ai danni di un’altra farmacia.
In particolare, esaminando il suo “modus operandi” attraverso i filmati acquisiti dagli investigatori , è stato accertato che B.L. era l’autore della rapina a una farmacia di via Pietro Maffi.

IL SECONDO COLPO - Infatti nella stessa giornata, alle ore 18.35 un uomo con le stesse caratteristiche fisiche del sospettato, e lo stesso abbigliamento, era entrato in una seconda farmacia, ripetendo il solito copione.
Sotto la minaccia di una pistola, terrorizzava il personale presente all’interno e si faceva consegnare l’incasso , quindi scappava via a bordo di uno scooter.
Ancora una volta però la scena era stata ripresa nei dettagli dall’impianto di videosorveglianza. L’uomo indossava un casco che gli lasciava il volto completamente scoperto ed un esame accurato delle immagini da parte degli investigatori ha permesso ancora una volta il suo riconoscimento. Infatti del tutto simili risultavano i dettagli delle due rapine, come statura, corporatura , abiti, pistola e atteggiamenti.
Alla fine degli accertamenti B.L., è stato sottoposto al fermo di indiziato di delitto, per il reato di rapina aggravata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari per rapina, arrestato per un altro colpo in via Maffi

RomaToday è in caricamento