Cronaca

Tor Tre Teste, picchia e rapina una giovane ospite di un centro di accoglienza

Il rapinatore è stato sottoposto agli arresti domiciliari dopo una indagine dei carabinieri

È stata picchiata, con calci e pugni, e rapinata del suo cellulare. Vittima una 26enne somala ospite presso il centro accoglienza stranieri di via Aristide Staderini, aggredita e derubata da un ragazzo del Ghana di 27 anni, anche lui ospite della struttura ora arrestato dai Carabinieri della Stazione di Tor Tre Teste per i reati di rapina e lesioni.

L'uomo è stato bloccato dai carabinieri, subito dopo aver aggredito con calci e pugni la ragazza. I militari hanno rinvenuto lo smartphone rapinato e lo hanno restituito alla vittima. La perquisizione effettuata dai Carabinieri all’interno della camera in uso al rapinatore, ha permesso di rinvenire un altro telefono cellulare, risultato provento di furto avvenuto nei giorni scorsi, nello stesso centro di accoglienza. Per questo il 27enne è stato denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione. Il rapinatore è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor Tre Teste, picchia e rapina una giovane ospite di un centro di accoglienza

RomaToday è in caricamento