rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Cinecittà / Viale Tito Labieno

Entra in una banca per rapinarla, il direttore lo calma e lo fa arrestare

Ha prima minacciato il direttore con un coltello, poi si è accomodato per sentire le ultime offerte dell'istituto di credito. Nel frattempo è arrivata la polizia che lo ha arrestato

Ha prima minacciato il direttore con un coltello, poi si è accomodato per sentire le ultime offerte dell'istituto di credito. Nel frattempo è arrivata la polizia che lo ha arrestato. Siamo in Viale Tito Labieno nella zona di Cinecittà - Giulio Agricola. A finire in manette un 51enne già noto all'interno della banca. A gestire con calma olimpica la situazione il direttore della banca minacciato dall'uomo con un coltello.  

Il direttore della filiale, che conosceva per aver in precedenza trattato una sua pratica per la richiesta di un finanziamento, lo ha invitato a tranquillizzarsi e ad accomodarsi per cercare di trovare una soluzione al suo problema. Dopo alcuni minuti di trattativa, il direttore, con un pretesto, è riuscito a chiamare il 113 e tentando di guadagnare tempo per consentire l’arrivo delle forze dell’ordine, ha iniziato a proporre varie soluzioni per poter ottenere la somma richiesta.  

Tra queste, anche quella di cambiare un assegno, nonostante il cliente non fosse un correntista della filiale. Il 51enne ha quindi estratto dalla tasca del suo giubbotto un libretto di assegni e dopo averlo compilato con l’indicazione di una somma di 1000 euro lo ha consegnato al direttore.

Nel frattempo i minuti trascorsi per le trattative hanno consentito ai poliziotti del Commissariato Tuscolano, diretto dal dr. Domenico Sannino, di raggiungere la banca e una volta entrati si sono diretti verso l’ufficio del direttore. Seduto in poltrona è rimasto sorpreso quando ha visto gli agenti in divisa che gli hanno chiesto di consegnare loro il coltello.

L’uomo non ha opposto alcuna resistenza ed ha consegnato quindi l’arma agli agenti che lo hanno accompagnato negli uffici di Polizia. A conclusione degli accertamenti, nel corso dei quali è emerso che il blocchetto contenente 6 assegni era stato rubato due anni prima, nel mese di ottobre, i poliziotti hanno proceduto all’arresto del 51enne per i reati di tentata rapina tentato riciclaggio e ricettazione.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entra in una banca per rapinarla, il direttore lo calma e lo fa arrestare

RomaToday è in caricamento