Colli Aniene: rapina un negozio durante un permesso per recarsi in ospedale

Il colpo, assieme ad un complice, in un esercizio commerciale di via Bardanzellu. La rapinatrice riconosciuta grazie alle telecamere

Un'occasione buona per una rapina. Questo quanto fatto da una donna, ristretta agli arresti domiciliari, dopo aver ottenuto un permesso dagli arresti domiciliari per recarsi in ospedale. E' accaduto nel pomeriggio di ieri 24 marzo in via Battista Bardanzellu, zona Colli Aniene. Protagonista in negativo una 31enne che invece di recarsi al nosocomio ha pensato bene di andare a fare il 'colpo' con una amica.

FURTO NEL NEGOZIO - La donna, dopo essere entrata in un negozio, ha iniziato a prelevare dagli scaffali alcuni prodotti, tra cui un profumo, un fondotinta ed un pantacollant. Una delle commesse, però, quando ha visto le due donne, le ha riconosciute in quanto già sospettate di aver effettuato furti in passato ed ha deciso di controllarle attraverso le telecamere  di sicurezza.

COMMESSA AGGREDITA - Notato che entrambe stavano prelevando prodotti dagli scaffali nascondendoli indosso e nella borsa,  ha deciso di aspettarle fuori per controllare le loro mosse e, nel caso non avessero pagato, di bloccarle prima che si allontanassero. All’uscita le due donne, quando hanno visto la commessa ed intuito di essere state scoperte,  l’hanno aggredita e, dopo averla scaraventata a terra, l’hanno presa a pugni e calci.

PASSANTE IN SOCCORSO DELLA COMMESSA - In difesa della vittima è intervenuto un passante che ha cercato di trattenere per un braccio una delle due rapinatrici. Da ciò ne è nata una colluttazione, durante la quale dalla manica della giacca è caduta parte della merce appena rubata. Quando gli agenti del Commissariato Fidene - Serpentara sono arrivati sul posto, hanno appreso dalla vittima che le due donne riuscite a fuggire erano conosciute.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SCOPERTA DALLE TELECAMERE - Attraverso una serie di indagini, grazie alle riprese delle telecamere interne e sfruttando anche le foto individuate su social network, i poliziotti hanno riconosciuto una delle due in quanto sottoposta agli arresti domiciliari proprio nella zona di competenza del commissariato di via Enriquez. Quando si sono recati a casa della donna, i poliziotti l’hanno sottoposta a fermo di polizia giudiziaria per il reato di evasione e per rapina aggravata. La donna nascondeva nella borsa un coltello a scatto. Proseguono le indagini per il rintraccio della complice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Miss Roma 2020: in 15 per l'ambita corona. Domenica la premiazione a Frascati

  • Ai funerali Willy arriva 'Er Brasile', Minnocci respinto all'ingresso: "Trattato come bandito, ma volevo solo portare fiori"

  • Omicidio a Marconi: colpito da una coltellata, morto 43enne

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento