Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Rapina turista sull'autobus: 39enne riconosciuto e arrestato

Misura aggravata per l'uomo che, dopo aver tentato di rubare il cellulare ad un turista, aveva colpito un carabiniere con delle gomitate

Un cittadino algerino di 39 anni, disoccupato e con precedenti penali, è stato arrestato dai Carabinieri del Comando di Roma Piazza Venezia in esecuzione di un’ordinanza, emessa dalla prima sezione Penale della Corte d’Appello di Roma, che dispone per lui la custodia in carcere in  sostituzione della misura del divieto di dimora nel comune di Roma, cui era precedentemente sottoposto.

Dal divieto di dimora all'arresto

A chiedere l’aggravamento della misura erano stati proprio i militari del Comando di piazza Venezia, dopo averlo arrestato per una rapina a bordo di un autobus lo scorso 27 febbraio. 

Nella fattispecie l’uomo cercò di rubare il cellulare ad un turista ma venne sorpreso da un Carabiniere libero dal servizio e nel tentativo di divincolarsi oppose resistenza colpendo il militare con delle gomitate. 

Soggetto "socialmente pericoloso": arrestato 

L’Autorità Giudiziaria ha confermato di fatto la pericolosità sociale del 39enne e viste le reiterate condotte criminali, ha emesso nei suoi confronti l'ordinanza di aggravamento.

Il cittadino algerino, vecchia conoscenza dei Carabinieri di Piazza Venezia, è stato così riconosciuto ieri in via dei Fori Imperiali, e dopo avergli notificato l’atto, lo hanno condotto presso la casa circondariale di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina turista sull'autobus: 39enne riconosciuto e arrestato

RomaToday è in caricamento