Pisana: rapina a portavalori con sparatoria, feriti due vigilantes

Due vigilantes sono rimasti feriti durante una tentata rapina ad un furgone portavalori in via dei Carafa alla Pisana. Il ladro è fuggito

Questa mattina in via dei Carafi alla Pisana due guardie giurate sono rimaste ferite in seguito a una rapina a un portavalori finita nel sangue.

Secondo quanto si apprende, il portavalori si era fermato davanti al supermercato Todis per prelevare i soldi dall'esercizio commerciale, una volta presi il rapinatore avrebbe tentato di rapinarli. A quel punto una delle tre guardie giurate sarebbe riuscita a mettere i soldi nel portavalori. Quindi è iniziato il conflitto a fuoco in cui sono rimaste ferite le altre due guardie giurate. Il ladro, invece, è riuscito a scappare.

Al momento non si sa se anche il rapinatore sia stato ferito e chi abbia iniziato a sparare. Intanto, i carabinieri sono intervenuti sul posto e stanno indagando su quanto avvenuto.

Le due guardie giurate ferite sono state soccorse e trasportate in due ospedali diversi: uno è all'Aurelia Hospital e l'altro al San Camillo. Non sarebbero in condizioni gravi anche se forse potrebbero essere sottoposti a un intervento chirurgico.

Il rapinatore potrebbe essere ferito, quindi i carabinieri hanno allertato tutti i pronto soccorso. Intanto è caccia all'uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

  • La voglia di festa sfida il Covid: in 34 assembrati in 70 metri quadri, la vicina chiama i carabinieri

Torna su
RomaToday è in caricamento