rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Valle Aurelia / Via Salvatore D'Amelio

Rapinarono e sequestrarono una donna di 64 anni, arrestati a Bari

Dopo diversi indagini i responsabili della rapina con sequestro di persona avvenuta in via Salvatore d'Amelio sono stati assicurati alla giustizia

I responsabili di un’efferata rapina con sequestro di persona avvenuta due settimane fa in via Salvatore d’Amelio sono stati rintracciati nella provincia di Bari.
Si tratta di due cittadini stranieri, un lituano di 23 anni ed una donna georgiana di 36 anni, sottoposti a fermo di indiziato di delitto, che subito dopo il colpo avevano trovato alloggio presso alcuni connazionali residenti in Puglia.

Nella tarda serata del 3 maggio scorso, il 23enne lituano si era appostato nei pressi del pianerottolo dello stabile ubicato in via Salvatore d’Amelio dove la vittima, una donna di 64 anni, stava rincasando. Dopo averla aggredita alle spalle, il 23enne le ha fatto aprire la porta e, subito dopo, l’ha colpita con un pugno al volto, legata e imbavagliata con del nastro adesivo e minacciata con un coltello da cucina. L’incubo per la donna è durato oltre un’ora per poi concludersi solo quando il ladro si è allontanato dall’abitazione con oltre 2.000 euro in contanti e gioielli in oro.

Le indagini, scattate subito dopo il colpo, hanno permesso ai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma di individuare nel 23enne lituano l’autore materiale della rapina. Non solo, gli accertamenti hanno permesso di risalire anche alla sua complice georgiana che aveva svolto in passato presso lo stabile impiego come domestica. Avuta la certezza della presenza dei malviventi nelle abitazioni ove erano ospitati, i Carabinieri hanno fatto scattare il blitz. Una prima irruzione è stata eseguita a Mola di Bari dove è stata individuata la 36enne, mentre il lituano è stato fermato contestualmente nell’abitato di Modugno unitamente ad altri soggetti dell’est europeo. Le successive perquisizioni hanno permesso di sequestrare un telefonino e una Sim card in uso ai rapinatori, 5.500 euro in contanti e gioielli per diverse migliaia di euro, alcuni dei quali riconosciuti dalla vittima della rapina di Roma. Gli arrestati sono stati associati al carcere di Bari a disposizione della locale Autorità Giudiziaria che ha già convalidato i fermi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinarono e sequestrarono una donna di 64 anni, arrestati a Bari

RomaToday è in caricamento