menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incubo rapine a Roma: padre e figlio legati e sequestrati in casa

La banda è fuggita con 10mila euro ed un Suv. Il colpo nella zona di Tor Fiscale

Incubo rapine in villa a Roma dove padre e figlio sono stati rapinati, sequestrati e poi legati in casa, il tutto sotto la minaccia delle armi. E' accaduto la notte dello scorso 27 novembre in una villa nella zona di Tor Fiscale. Altri due colpi con modalità simili sono stati messi a segno nell'ultima settimana fra il Quartiere Trieste e la zona di Valle Fiorita. 

La notte di paura ha cominciato a prendere corpo poco prima della mezzanotte in via Quinzio Flaminio, quando il figlio di 24 anni è rientrato in casa dopo aver passato la serata fuori. Sulla porta della villa viene però sorpreso alle spalle da due uomini armati di pistola con uno dei due che gli punta un coltello sotto la gola.

Il ragazzo viene costretto ad aprire la porta. I rapinatori arrivano quindi nella camera dove stava dormendo il padre, un uomo di 56 anni. Strattonatao l'uomo viene rinchiuso con il figlio nel seminterrato. La banda riesce quindi a trovare la cassaforte, la apre e rapina circa 10mila euro in contante. 

Non paghi i criminali hanno quindi legato padre e figlio con del nastro adesivo alle caviglie e alle mani e li hanno rinchiusi in una stanza della villa costringendoli a consengnargli prima le chiavi di un suv, una Audi Q3, con il quale si sono allontanati assieme al mezzo con il quale erano arrivati alla villa. 

Padre e figlio riescono poi a liberarsi ed a chiamare la polizia. Sul posto sono quindi intervenuti gli investigatori della Squadra Mobile assieme alla polizia scientifica a caccia di elementi utili a risalire alla banda. 

Torna dunque l'incubo rapine in casa nella Città Eterna. Altri due colpi con modalità simili vennero infatti messi a segno gli scorsi 23 e 25 novembre al Quartiere Trieste ed a Valle Fiorita.

Nel primo caso ad essere sequestrato in casa è stato un farmacista di 49 anni, sorpreso sulla porta di casa da una banda composta da tre uomini ed una donna. Sequestrato nel suo appartamento di via Massaciuccoli, i rapinatori fuggirono in quel caso con un bottino di orologi e gioielli per un valore di 8mila euro circa.

Due giorni dopo, la mattina del 25 novembre, a vivere dei momenti di paura sono invece stati padre, madre e figlia, rapinati da una banda di finti poliziotti nella loro villetta di via Castel di Iudica, zona Valle Fiorita - Due Leoni, nella periferia est della Capitale. Sequestrati anche loro in casa, in quel caso il colpo fruttò alla banda un bottino di circa 50mila euro, fra Rolex, denaro e gioielli. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento