menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
San Basilio: via Goffredo Ciaralli

San Basilio: via Goffredo Ciaralli

San Basilio: bloccava le auto in strada, poi sequestrava e rapinava l'autista

Fatale per un 25enne l'ultimo colpo tentato in via Goffredo Ciaralli. Il giovane era già stato arrestato per i medesimi reati


L’ultima delle sue rapine l’ha messa a segno ieri mattina (27 marzo) in zona San Basilio. Ha bloccato una Audi in transito in via Goffredo Ciaralli e, dopo aver aperto la portiera lato passeggero si è seduto repentinamente all’interno del mezzo. Rivolto al povero conducente ha iniziato a minacciarlo dicendogli che “lo stava rapinando” e se necessario avrebbe utilizzato anche la pistola che aveva in tasca.

GIRO NEL QUARTIERE - La vittima  a quel punto, spaventata,  si è vista costretta ad assecondare l’aggressore riprendendo la marcia e seguendo le sue indicazioni. Dopo avergli fatto percorrere numerose  vie nel quartiere di San Cleto, alcune anche in senso vietato, quando è arrivato nei pressi di via Pollenza, il rapinatore gli ha ordinato  di fermarsi.

RAPINA E FUGA - Raggiunta quindi la destinazione desiderata dopo aver rovistato  nella borsa da lavoro dell’uomo ha prelevato dall’interno  un telefono cellulare  ed un giubbino di marca. Al momento di allontanarsi gli sono caduti gli occhiali che indossava. In questa circostanza, la vittima malgrado prontamente recuperati dall’uomo, ha avuto modo di osservarli accuratamente e di descriverli in un secondo tempo alla Polizia.

DENUNCIA IN COMMISSARIATO - Quando il conducente dell’autovettura si è presentato al Commissariato di San Basilio per presentare la denuncia, oltre a descrivere quel paio di occhiali, ha fornito l’esatta descrizione del suo rapinatore. Gli investigatori, quando hanno ascoltato il modus operandi utilizzato dall’uomo ed in particolare il luogo prescelto per  scendere dall’autovettura, hanno immediatamente rivolto i loro sospetti su  un romano di 25 anni con vari precedenti di Polizia.

PRECEDENTI SPECIFICI - Quest’ultimo infatti, disoccupato e noto consumatore di stupefacenti,  da circa 5 anni, per procurarsi la dose giornaliera,  utilizza la tecnica appena descritta per riuscire a rapinare le proprie vittime che, derubate, sono  costrette ad accompagnarlo in giro per la città. A questo punto gli  Agenti del Commissariato si sono recati sotto l’abitazione dell’uomo ed è proprio lì che l’hanno pizzicato mentre usciva di casa. Malgrado avesse RAPgià provveduto a cambiarsi d’abito, non aveva rinunciato ad indossare gli stessi occhiali descritti accuratamente dalla vittima.

RAPINA AGGRAVATA E SEQUESTRO DI PERSONA - Successivamente, anche durante la ricognizione fotografica l’uomo è stato riconosciuto senza ombra di dubbio dall’uomo rapinato. Al termine delle indagini, il giovane, arrestato per rapina aggravata e sequestro di persona, è stato accompagnato presso la casa circondariale di  Regina Coeli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento