rotate-mobile
Cronaca

Castel Giubileo: armati di 'pattada' e sfollagente tentano rapina al parco

Vittime dell'aggressione un 26enne e una 29enne incinta. I due sono fuggiti e i malviventi hanno desistito dal rincorrerli. Bloccati entrambi sulla Salaria

Stavano facendo una passeggiata nel parco pubblico. Un ragazzo romano di 26 anni in compagnia della moglie 29enne, incinta, sono stati aggrediti da due persone che, sotto la minaccia di un coltello a serramanico, gli hanno intimato di consegnare tutti i soldi in loro possesso. La fuga delle vittime ha colto di sorpresa i due malviventi che hanno desistito dal rincorrerli decidendo di allontanarsi. 

La tempestiva segnalazione fatta al 112 ha permesso ai Carabinieri della Compagnia Roma Montesacro di intervenire in tempi brevi e di riuscire a bloccarli lungo la via Salaria, all’altezza dell’incrocio con via di Castel Giubileo. Si tratta di due romani di 37 anni, con precedenti, e di 39 anni, incensurato. Dalle loro tasche, durante la perquisizione, sono spuntati un coltello a serramanico, una 'pattada' – coltello tradizionale sardo – una forbice in acciaio e uno sfollagente, tutte armi che sono state sequestrate dai Carabinieri. 

Gli arrestati sono stati portati nel carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, di fronte alla quale dovranno rispondere di tentata rapina aggravata in concorso e porto di oggetti atti ad offendere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castel Giubileo: armati di 'pattada' e sfollagente tentano rapina al parco

RomaToday è in caricamento