Cronaca Flaminio / Via Pietro de Coubertin

Torna a casa ubriaco e tenta di rapinare la moglie con dei coltelli da cucina

Succede al Flaminio. L'uomo è stato fermato dagli agenti di polizia mentre tentava la fuga prima sul terrazzo dell'abitazione poi sul cornicione. In manette per tentata rapina aggravata

Una furia incontenibile, alimentata dall'alcol in corpo. Entra in casa, minaccia la moglie, vuole tutti i soldi contenuti nella sua borsetta. E il no di lei lo manda in tilt. Siamo al Flaminio. Protagonista dell'ennesima storia di violenza domestica è un cittadino moldavo di 48 anni, finito in manette per tentata rapina aggravata.

L'uomo, su tutte le furie di fronte alla resistenza opposta dalla moglie, afferra due grossi coltelli da cucina e comincia ad agitarli contro di lei. Tutto davanti alle figlie, di cui una minorenne. La donna scappa e riesce a riunchiudersi dentro una stanza. Lui la insegue e comincia a battere colpi violenti contro la porta. Lei resiste e chiama il 113. 

Bloccato nel tentativo di fuga prima sul terrazzo e poi sul cornicione dell'abitazione, il moldavo è stato disarmato dagli agenti. Sottoposto ad ulteriori accertamenti sono emersi a suo carico oltre che dei precedenti di polizia. Tra questi un provvedimento per violazioni della legge sull’immigrazione, motivo per il quale è scattata nei suoi confronti anche la denuncia in stato di libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a casa ubriaco e tenta di rapinare la moglie con dei coltelli da cucina

RomaToday è in caricamento