Agguato nel minimarket: branco picchia il proprietario e ruba l'incasso

Le indagini scaturite hanno permesso di fare luce sull'intera vicenda. Gli arrestati si trovano, ora, nel carcere di Civitavecchia

Sono entrati nel minimarket, hanno picchiato il proprietario per poi rapinarlo. E' successo a Ladispoli lo scorso 10 giugno e, dopo una indagine, i carabinieri  di Civitavecchia hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto tre uomini.

All'epoca dei fatti, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile intervennero a seguito di una segnalazione giunta al 112 in cui una donna informava i militari di una rapina appena consumata in un minimarket etnico.

Alcuni uomini, stando a quanto riferito, si introdussero nell'esercizio commerciale nell'orario di chiusura aggredendo brutalmente il proprietario e appropriandosi dell'incasso.

Le dichiarazioni della vittima, nel frattempo trasportata in ospedale, non convinsero gli investigatori, che sospettarono subito che dietro la rapina potessero celarsi risvolti non del tutto chiari.

Le indagini scaturite hanno permesso di fare luce sull'intera vicenda: vittima e carnefici, in realtà, si conoscevano bene e avevano avuto pregresse discussioni. In breve tempo, i componenti del branco sono stati identificati: si tratta di tre cittadini indiani, connazionali della vittima.

Le indagini hanno interessato tutto il territorio nazionale perché i responsabili gravitavano tra la Toscana e il Lazio.

Il primo rapinatore, un 31 enne, è stato localizzato e sottoposto a fermo di indiziato di delitto a Ladispoli; il secondo, un 25enne, è stato localizzato e sottoposto a fermo di indiziato di delitto a Lanuvio; il terzo componente del commando, un 27enne, è stato individuato dapprima a Crema, poi a Follonica, dove è stato raggiunto e fermato. Gli arrestati si trovano, ora, nel carcere di Civitavecchia a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

Torna su
RomaToday è in caricamento