rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca Casal de Pazzi / Viale Marx, 136

Rapina in gioielleria, in fuga con l'auto abbandonano bottino in strada dopo il colpo

Gli attimi di paura sono stati vissuti in un esercizio commerciale di viale Marx a Casal de' Pazzi. Quattro i malviventi ricercati dalla polizia

Degli interminabili minuti di paura: a viverli nel pomeriggio di ieri due commesse della gioielleria Mariani a Casal de' Pazzi. Ad incarnare l'incubo una batteria di rapinatori. Gli attimi di apprensione hanno cominciato a prendere corpo intorno alle 16:00 del 22 febbraio quando un'auto nera si è fermata con il motore accesso davanti l'esercizio commerciale che si trova al civico 136 di viale Marx. Tre i banditi scesi dalla vettura, con un quarto in attesa nella macchina. 

Rapina alla gioielleria Mariani a Talenti

Un modus operandi classico quello dei rapinatori con uno dei quattro delegato al compito di 'palo' ed altri due a compiere il blitz criminale nella gioielleria. In due sono quindi entrati urlando e inveendo contro le due commesse presenti nel negozio di oro e preziosi. Con i volti travisati, ed uno dei due armato di pistola, hanno minacciato le due donne ed hanno ripulito la gioielleria di oro, gioielli, orologi e preziosi dalle vetrine e dagli espositori. Poi la fuga. 

Rapinatori in fuga a viale Marx

Una rapina durata pochi minuti con i quattro malviventi che, una volta fatta razzia di oro e gioielli, sono fuggiti rapidamente a bordo di una Alfa Romeo 156 di colore nero. Prima di riuscire ad ingranare la marcia della vettura la batteria di malviventi ha però dovuto fare i conti con alcuni cittadini e negozianti che in qualche modo hanno ostacolato la loro fuga. 

Auto e refurtiva abbandonata in via Leibniz 

Un imprevisto per i quatrtro che, dopo aver seminato il panico in una affolatissima viale Marx (dove alle 16:00 c'è l'uscita degli studenti dalle vicine scuole), hanno dovuto abbandonare l'Alfa 156 con dentro il 'bottino' nella vicina via Leibniz, non distante dalla gioielleria appena rapinata. La macchina e la refurtiva sono poi state trovate e recuperate dagli agenti del Reparto Volanti della polizia. Sequestrata la prima, oro e gioielli sono invece stati restituiti ai titolari di Mariani Gioielli.

Commesse della gioilleria sotto choc

Sotto choc le due commesse della gioielleria minacciate dai rapinatori. Assistite sul posto dal personale dell'ambulanza del 118 le due donne non sono comunque dovute ricorrere alle cure dell'ospedale. Ascoltati i testimoni questi hanno riferito che i rapinatori, tutti italiani, avevano un'età approssimativa fra i 50 ed i 60 anni. I quattro sono attivamente ricercati dalle forze dell'ordine, sul caso indagano gli investigatori del Commissariato San Basilio di polizia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in gioielleria, in fuga con l'auto abbandonano bottino in strada dopo il colpo

RomaToday è in caricamento