menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ostia, legano anziana in casa e le rubano i gioielli: presi mentre fuggono dal balcone

A dare l'allarme alcuni vicini di casa che, sentite le urla della donna, hanno chiamato i carabinieri subito intervenuti

Li hanno fermati mentre stavano tentando la fuga bloccandoli ancora sul balcone dell'appartamento appena svaligiato. Succede ad Ostia dove una banda di sudamericani, armati di cacciavite, pensava di aver messo a segno un colpo saccheggiando la casa di un'anziana in via delle Zattere. 

I ladri, però, non avevano fatto i conti con la reazione della donna, la prontezza di riflessi dei vicini di casa e la velocità d'azione dei carabinieri che, in pochi minuti, li hanno fermati con le mani ancora nel sacco. 

L'episodio, in una Ostia in quarantena, è avvenuto davanti agli occhi dei residenti tanto che qualcuno ha ripreso la scena dell'arresto, rilanciandola su Facebook. Tra le versioni, incontrollate, circolate c'era quella relativa al tentativo di truffa con mascherine o di sedicenti addetti della Asl. La versione, smentita dalle forze dell'ordine, è quindi destituita di ogni fondamento. 

I fatti. Tutto è andato in scena intorno alle 14. Secondo quanto ricostruito da RomaToday, la donna, di ritorno dal supermercato, stava per entrare nel suo appartamento al primo piano quando è stata seguita da uno dei membri della banda che, spintonandola, l'ha bloccata in casa con l'aiuto dei suoi due complici e legando la vittima con del nastro adesivo. 

Mentre i tre saccheggiavano lo stabile, mettendo in un sacco gioielli, denaro, una pistola d'epoca, orologi e le chiavi di un'auto, la donna, seppur impaurita, ha urlato attirando l'attenzione dei vicini di casa che hanno subito allertato il 112. 

Sul posto i carabinieri di Ostia. I componenti della banda, sentite le sirene delle gazzelle dell'Arma, hanno così provato a dileguarsi ma senza successo: due sono stati bloccati dai militari sul balcone dell'anziana, il terzo nel giardino sottostante, claudicante per la brutta caduta che gli è costata la frattura di un piede. I tre sono stati quindi portati in caserma. Per loro l'accusa è quella di rapina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento