Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Rapine in gioiellerie di tutta Italia, l'ultimo colpo armati di pistola: sgominata banda

I carabinieri di Frascati sono riusciti a risalire agli autori di un colpo messo a segno lo scorso luglio in centro storico: tre gli arrestati, tutti specializzati in questo tipo di rapine

Dopo mesi di indagini sono stati arrestati i membri della banda di “predoni” che prendeva di mira le gioiellerie rapinando i titolari sotto minaccia di pistole.

I carabinieri della Compagnia di Frascati hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip del Tribunale di Velletri per tre persone, che secondo la procura sarebbero responsabili di rapina, porto abusivo di armi, ricettazione e lesione aggravate.

Le indagini sono partite dopo una violenta rapina commessa in una gioielleria in via Solferino, nel cuore del centro storico di Frascati lo scorso luglio. Ai tempi due degli arrestati (insieme con un terzo complice che ancora non è stato identificato) erano entrati nel negozio, in pieno giorno e con il volto coperto da una mascherina, e mostrando le pistole si erano fatti consegnare i gioielli contenuti nella cassaforte.

Uno dei banditi colpì inoltre il titolare della gioielleria alla testa con il calcio della pistola, legandolo poi a una sedia con fascette da elettricista per fuggire indisturbati. L’uomo però riuscì a liberarsi e a recuperare il borsone, mentre i rapinatori per scappare minacciarono i passanti con la pistola prima di allontanarsi con la macchina, guidata da un altro complice.

I carabinieri, grazie a una lunga serie di intercettazioni e accertamenti, sono riusciti a individuare e arrestare due dei tre rapinatori e il quarto uomo, incaricato di guidare l’auto: i componenti della banda erano già noti alle forze dell’ordine per precedenti episodi di rapina commessi in altre zone d’Italia.

I carabinieri della Sezione Operativa del Norm di Frascati nel corso dell’operazione di esecuzione delle misure cautelari hanno anche arrestato in flagranza, per detenzione ai fini di spaccio, un ragazzo romano, trovato in possesso di circa 20 grammi di cocaina, suddivisa in cinquanta dosi, nonché denaro contante, provento di attività illecita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine in gioiellerie di tutta Italia, l'ultimo colpo armati di pistola: sgominata banda

RomaToday è in caricamento