Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cronaca Genzano di Roma

Rapina in farmacia ai Castelli, due arresti: potrebbero aver messo a segno altri colpi

A dare un nome ed un volto ai due malviventi i carabinieri

Incastrati per una rapina a Genzano di Roma potrebbero essere gli autori di altri colpi messi a segno con le medesime modalità nell'area dei Castelli Romani. Sono stati i carabinieri della locale stazione, con il supporto del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Velletri, ad arrestare due giovani di 30 e 33 anni, entrambi con precedenti, residenti a Cisterna di Latina, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Velletri, con l'accusa di rapina.

La minuziosa e celere attività d'indagine, condotta dai carabineiri, ha consentito di raccogliere elementi utili per ipotizzare che a compiere la rapina a mano armata, messa a segno il 25 agosto scorso ad una farmacia di Genzano di Roma, siano stati i due indagati. 

All'epoca dei fatti, uno dei due autori della rapina, con spiccata sfrontatezza, entrò nella farmacia con volto coperto e pistola in pugno e in pochi secondi, minacciando gli astanti, riuscì a farsi consegnare tutto il denaro contenuto nella cassa, dileguandosi a bordo di un'auto, condotta dal complice che lo stava attendendo all'esterno. 

Gli arrestati, entrambi già conosciuti alle forze dell'ordine, verranno associati in carcere. Ulteriori accertamenti saranno svolti a verificare se i soggetti interessati possano essersi resi responsabili di altre rapine commesse sul territorio. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in farmacia ai Castelli, due arresti: potrebbero aver messo a segno altri colpi

RomaToday è in caricamento