menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"C'è una consegna per te": finti corrieri legano e sequestrano un ragazzo, poi saccheggiano casa

Uno era armato di pistola e l'altro di coltello. A dare l'allarme è stata proprio la vittima, un ragazzo di 29 anni

Con la scusa di fare una consegna si sono fatti aprire la porta di casa e, una volta dentro, hanno legato e sequestrato la vittima, saccheggiando l'appartamento. E' il racconto di una rapina choc avvenuta nella mattinata di sabato, in viale Marconi

Tutto è iniziato quando la vittima, un romano di 29 anni, ha sentito suonare il citofono: "C'è una consegna per lei, apra". Il giovane, che pur non aveva fatto nessun ordine, forse curioso di quello che poteva essere un possibile regalo, ha così aperto la porta di casa. 

Davanti a lui, però, invece di veri corrieri, c'erano due impostori: due uomini armati, uno di pistola e l'altro di un coltello. I falsi ragazzi delle consegne, una volta entrati con la forza nell'appartamento, hanno legato il 29enne, chiudendolo poi in una cabina armadio per saccheggiare l'appartamento. 

Duecento euro e un paio di orecchini in oro il bottino, prima della fuga. Il ragazzo, riuscito poi a liberarsi dalla cabina armadio, ha quindi chiesto aiuto chiamando la polizia: "Erano stranieri", ha detto. Gli agenti sono così corsi sul posto, ascoltato il racconto del giovane e iniziato le indagini. E' caccia ai falsi corrieri. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento