Casal Bruciato: rapina a mano armata al Conad di piazza Crivelli

I tre hanno messo a segno il colpo al supermercato per poi fuggire a bordo di un'automobile. Sono stati trovati e arrestati in via delle Palme

La pistola giocattolo utilizzata per la rapina al Conad

Il loro piano corrispondeva ad un modello classico di rapina: dopo aver scelto il supermercato Conad di piazza Riccardo Balsamo Crivelli, a Casal Bruciato, in due, un uomo ed una donna, sono scesi da un’auto mentre il terzo complice è rimasto ad attenderli a bordo, con il motore acceso. L’epilogo, però, era forse inatteso. Sono stati infatti tutti e tre arrestati, praticamente in flagranza, da parte delle Volanti della Polizia.

PISTOLA E VOLTO COPERTO - Con il volto coperto, avevano minacciato i cassieri puntando loro la pistola all’altezza del viso, facendosi consegnare il contenuto delle casse. Si erano poi allontanati a bordo dell’auto con tutta calma, per non destare sospetti,  sicuri di averla fatta franca.

NUMERO DELLA TARGA - Un testimone ha però annotato il numero di targa, il colore e la direzione dell’auto, fornendo anche una sommaria descrizione dei rapinatori all’operatore del 113, informazioni diffuse subito dopo attraverso la radio a tutte le pattuglie.

INTERCETTATI SULLA TOGLIATTI - E’ stata poi l’intuizione di un equipaggio del Reparto Volanti ed il coordinamento della 'battuta' da parte della Sala Operativa della Questura, a permettere di intercettare i fuggitivi nella vicina viale Palmiro Togliatti. I poliziotti hanno poi seguito a distanza l’auto dei rapinatori per bloccarla in un luogo adatto a gestire in sicurezza il controllo dei tre, ritenuti armati e pericolosi.

FERMATI IN VIA DELLE PALME - Giunti in via delle Palme, a Centocelle, l’autista della volante è riuscito con una abile manovra a costringere l’auto dei rapinatori a fermare la corsa ed a bloccare i tre passeggeri che erano ancora in possesso del denaro rapinato, degli indumenti usati per travisare il volto e della pistola utilizzata per mettere a segno la rapina.

ARMA GIOCATTOLO - Accompagnati negli uffici del Commissariato Sant’Ippolito, gli investigatori hanno scoperto che la pistola utilizzata per il colpo consisteva in un arma giocattolo senza il tappo rosso e con un caricatore munito di colpi a salve.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TELECAMERE DEL CONAD - La dinamica della rapina all’interno del supermercato è stata ripresa dalle telecamere a circuito chiuso del locale e  confermata dalle dichiarazioni dei cassieri e di altri testimoni. Al termine degli accertamenti due uomini di 35 e 29 anni ed una donna di 27enne, tutti romani, sono stati arrestati per concorso in rapina aggravata. La rapina era stata messa a segno intorno alle 13 dello scorso 16 giugno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Miss Roma 2020: in 15 per l'ambita corona. Domenica la premiazione a Frascati

  • Ai funerali Willy arriva 'Er Brasile', Minnocci respinto all'ingresso: "Trattato come bandito, ma volevo solo portare fiori"

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento