Piramide: rapina due coetanei armato di coltello, arrestato 20enne

e vittime avvicinate dal rapinatori in piazzale Ostiense. Il giovane ladro fermato dai carabinieri dopo una breve fuga a piedi

Piazzale Ostiense

Li ha avvicinati con una scusa. Poi la minaccia con il coltello a serramanico e la rapina dei loro averi. A mettere fine alle scorribande di un 20enne marocchino i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma che lo hanno arrestato poco dopo il colpo con l'accusa di rapina e resistenza a Pubblico Ufficiale L'aggressione in piazzale Ostiense, zona Piramide.

MINACCIATI E RAPINATI - Secondo quanto ricostruito dai Militari dell'Arma il giovane cittadino marocchino ha avvicinato una coppia di suoi coetanei italiani con un banale pretesto e li ha minacciati con un coltello a serramanico costringendoli a consegnare i loro averi. Le vittime, senza esitare, gli hanno così consegnato un portafogli contenente denaro e documenti personali, una borsa e due cellulari di ultima generazione.

FUGA A PIEDI - Il malvivente, già conosciuto alle forze dell’ordine, è poi fuggito a piedi. I due hanno chiesto aiuto al 112 e i Carabinieri li hanno immediatamente raggiunti sul posto acquisendo la descrizione del rapinatore. Sono scattate le ricerche e dopo qualche minuto il cittadino marocchino è stato rintracciato a viale di Porta Ardeatina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE - Alla vista dei Carabinieri, il giovane ha innescato una colluttazione con i militari ma è stato disarmato e ammanettato. Perquisito, in suo possesso è stata rinvenuta l’intera refurtiva che è stata poi riconsegnata alle due vittime. Il coltello, utilizzato per l’aggressione, è stato sequestrato e l’arrestato è stato tradotto presso il carcere di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

  • Coronavirus, a Roma 135 nuovi casi: sono 195 in totale nel Lazio. I dati Asl del 23 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento