Paura in casa: madre e figlio rapinati in pieno giorno da una banda di finti poliziotti

E' accaduto in un'abitazione nella zona di Dragoncello. Indagini serrata della polizia per risalire ai malviventi

Paura in pieno giorno a Dragoncello dove madre e figlio sono stati rapinati in casa da una banda di finti poliziotti. E' accaduto intorno alle 17:00 dello scorso 9 ottobre in un appartamento in via Maria Theodilo. 

Secondo quanto si apprende la banda di criminali si è presentata fuori dalla porta della casa dove si trovavano mamma e figlio, rispettivamente di 61 e 24 anni. Sul pianerottolo tre fantomatici agenti di polizia in abiti civili. I tre mostrano un finto tesserino e poi fanno irruzione nella loro casa. 

Entrati in casa i finti poliziotti hanno da subito reso innocuo il ragazzo legandolo con delle fascette di plastica ai polsi. Poi hanno puntato la cassaforte sotto lo sguardo attonito della donna paralizzata dalla paura. Nonostante i vari tentativi la banda non è però riuscita ad aprirla ed è poi fuggita dopo aver rapinato oro, preziosi e denaro in via di quantificazione.

Allertate le forze dell'ordine sul posto sono intervenuti gli agenti del Commissarito Lido di Polizia. Ascoltati madre e figlio questi hanno riferito che la banda di rapinatori era composta da tre uomini italiani ed hanno fornito indicazioni agli investigatori. Spaventati ma illesi i due,  la polizia si è messa da subito al lavoro a caccia della banda dando vita a delle serrate indagini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento