Calci e pugni per rapinare una 84enne sola in casa: 40 giorni di prognosi

L'irruzione nel cuore della notte in un'abitazione di Civitella San Paolo. Arrestati i due rapinatori, la refurtiva recuperata in casa di uno dei fermati

Colpita a calci e pugni da due rapinatori mentre si trovava sola in casa. Ad essere presa di mira l'abitazione di Civitella San Paolo di una 84enne, in seguito ricoverata in ospedale con 40 giorni di prognosi.

DUE FERMI - Un blitz che ha determinato un fermo per indiziato di delitto da parte dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Monterotondo, unitamente a quelli della Stazione di Fiano Romano, nei confronti di due cittadini romeni di 29 e 31 anni, entrambi residenti nel piccolo comune tiberino.

RAPINA IN CASA - Secondo la ricostruzione dei militari dell'Arma, i due, si sono introdotti nella notte del 7 ottobre all’interno dell’abitazione della donna facendosi aprire la porta con un futile pretesto. Una volta entrati la hanno immobilizzata e colpita con calci e pugni, facendosi consegnare circa 1000 euro in contanti, alcuni monili in oro e due televisori.

GRIDA D'AIUTO AL VICINO - La donna, che presentava parecchie escoriazioni ed ecchimosi al volto e sul corpo, è riuscita ad allontanarsi dalla sua abitazione dopo che i malviventi si sono dati alla fuga, e grazie all’aiuto di un vicino ha subito allertato la Centrale Operativa della Compagnia di Monterotondo ed i Carabinieri della Stazione di Fiano Romano. Immediatamente giunti sul posto, i militari, in divisa ed in abiti civili, hanno cominciato le ricerche dei malfattori e con un’intensa e tempestiva attività info-investigativa li hanno successivamente identificati nei due cittadini romeni, peraltro imparentati tra loro.

REFURTIVA IN CASA - A casa del 29enne sono stati infatti rinvenuti i due televisori ed il denaro con i preziosi indebitamente sottratti. Presso l’appartamento del congiunto, invece, i militari hanno trovato già i bagagli pronti, in vista di un imminente viaggio verso il paese d’origine già pianificato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

40 GIORNI DI PROGNOSI - L’anziana donna, soccorsa e ricoverata presso l’ospedale di Civita Castellana, in provincia di Viterbo, è stata successivamente giudicata guaribile in 40 giorni per un trauma cranico e facciale. Per i due malviventi, accusati di concorso in rapina, si sono aperte le porte del carcere di Rebibbia, dove rimarranno a disposizione della Procura delle Repubblica presso il Tribunale di Tivoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento