Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Laurentina: gli chiede soldi per la benzina, al suo rifiuto lo aggredisce e lo rapina

Il rapinatore, dopo una indagine dei Carabinieri, è stato rinchiuso nel carcere di Regina Coeli

Ha chiesto ad un dipendente di un distrubutore di benzina di via Laurentina 10 euro per poter rifornire la propria autovettura. Al diniego ottenuto dal benzinaio, sotto la minaccia di un coltello, ha però aggredito la vittima costringendola a consegnargli il portafogli contenente la somma di 375 euro allontanandosi, subito dopo, a bordo di un'auto condotta da un complice.

I fatti sono successi a dicembre ora, a conclusione di un'attività d'indagine, i Carabinieri della Stazione San Paolo hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Roma nei confronti di un pregiudicato romano di 54 anni, ritenuto responsabile di rapina.

Il provvedimento cautelare è stato emesso su richiesta della Procura della Repubblica di Roma al termine di una complessa attività d'indagine diretta dal Pubblico Ministero del pool della Procura che tratta, tra l'altro, i reati contro il patrimonio, diretto dal Procuratore Aggiunto Dottoressa Lucia Lotti.

L'analisi dei dati acquisti nell'immediatezza dei fatti, riscontrati dai filmati estrapolati dal sistema di videosorveglianza del distributore, hanno consentito, in breve tempo, di individuare il rapinatore. L'uomo è stato rinchiuso nel carcere di Regina Coeli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laurentina: gli chiede soldi per la benzina, al suo rifiuto lo aggredisce e lo rapina

RomaToday è in caricamento