Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Ardea / Via Niso

Ardea: tenta rapina ma spaventato dalla barista, fugge, cade e si rompe la mandibola

Il ladro 28enne, armato di coltelli, aveva tentato di impossessarsi dell'incasso del bar quando è stato messo in fuga dal personale dell'esercizio commerciale. Al momento è piantonato presso il San Camillo

E' piantonato in stato di arresto all'ospedale al San Camillo, dove è ricoverato a seguito di alcune ferite. Conseguenze di una rapina andata male in un bar di Ardea, in via Niso. Il ladro, un 28enne senza fissa dimora, armato di due coltelli aveva tentato di rubare l'incasso dell'esercizio commerciale. 

Il malvivente però non aveva fatto con il personale del bar. Non appena entrato nel locale il 28enne ha mostrato i coltelli minacciando la barista: "Dammi i soldi o ti ammazzo". La donna ha iniziato a urlare mentre un suo collega è immediatamente giunto in suo soccorso. Il ladro, a sua volta spaventato, ha preferito fuggire via ma, una volta fuori dal bar, è inciampato cadendo rovinosamente sull'asfalto sbattendo la testa sul marciapiede. 

Il 28enne è stato quindi soccorso dai due baristi che hanno allertato il 118 e i Carabinieri. Sul posto sono intervenuti i militari di Tor San Lorenzo e un'ambulanza. Il rapinatore è stato trasportato all'ospedale San Camillo dove è stato ricoverato per "trauma cranico". L'uomo è, al momento, in ospedale con la mandibola fratturata e piantonato in stato di arresto.

In un'altra operazione i Carabinieri di Anzio, invece, sono intervenuti a Tor San Lorenzo per sedare una rissa tra due famiglie, all'esito della quale un uomo ed una donna hanno riportato delle ferite. I militari, giunti in forze, hanno reso inoffensivi i cinque litiganti e li hanno, poi, arrestati con l'accusa di rissa aggravata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ardea: tenta rapina ma spaventato dalla barista, fugge, cade e si rompe la mandibola

RomaToday è in caricamento