Tre rapine in 4 mesi a Gubbio: arrestati due rapinatori romani

I colpi in banca avevano permesso ai due di raccimolare un bottino complessivo di circa 40mila euro. Le indagini dei carabinieri di Gubbio hanno fatto emergere gravi indizi di colpevolezza a loro carico

Tre rapine in neanche quattro mesi per un bottino complessivo di quasi 40mila euro tutte in filiali di banche di Gubbio, in provincia di Perugia. A compierle due rapinatori in trasferta da Roma arrestati dai carabinieri al termine di una complessa attività di indagine. In tutti e tre i casi i rapinatori erano due, con la pistola e con accento laziale.

MODUS OPERANDI - Lo stesso modus operandi, l'attenta analisi delle dichiarazioni dei testimoni delle tre rapine, nonchè l'osservazione delle immagini registrate dalle telecamere di sicurezza hanno permesso di poter supporre con una quasi totale certezza che le rapine fossero state poste in essere dai medesimi soggetti.

IDENTIKIT DEI RAPINATORI - Infatti i due rapinatori erano stati descritti in tutti e tre i casi come uno di corporatura robusta alto circa 185 centimetri e l'altro, leggermente più basso, più magro, alto circa 175 centimetri. Le descrizioni trovavano conferma nelle immagini acquisite, che fornivano anche dei dettagli circa le caratteristiche fisiche dei due,  il particolare modo di camminare, un'accentuata curvatura della parte superiore della schiena e una strana gestualità delle mani non appena entrava in banca di uno dei due.

IMMAGINI VIDEO - Proprio grazie all'attento esame delle immagini, uno dei due malviventi è stato identificato dai militari tra quelli già fotosegnalati e presenti in Banca Dati, arrestato in passato per analoghi reati: a quel punto, quindi, si è partiti per identificare il suo complice.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

RAPINATORI ROMANI - I controlli sul territorio e le informazioni acquisite circa le amicizie e i luoghi normalmente frequentati, nonchè l'analisi dei tabulati telefonici, hanno permesso agli investigatori di identificare i due rapinatori di 47 e 53 anni, entrambi romani. Le indagini dei carabinieri di Gubbio hanno fatto emergere gravi indizi di colpevolezza e a loro carico sono state eseguite due misure cautelari in carcere per il reato di rapina aggravata in concorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento