Cronaca Casal Bruciato

Rapina alle poste, armati di pistola tengono in ostaggio una cliente e fuggono col malloppo

Le complesse indagini, condotte anche attraverso attività tecnico-scientifica, hanno consentito di individuare i due rapinatori dopo le indagini

Una volta entrati dalla porta d'ingresso dell'ufficio postale con il volto parzialmente travisato da mascherina e occhiali scuri, hanno agito: uno ha preso in ostaggio una cliente dietro la minaccia di una pistola, mentre il complice scavalcava il bancone, impossessandosi di denaro di due casse. È la cronaca, documentata dalle immagini video, di una rapina alle Poste di Casal Bruciato con i ladri che, lo scorso 10 settembre, risicirono a fuggire con mille euro.

Subito dopo il fatto, gli agenti del Commissariato di Sant'Ippolito hanno raccolto i primi inidizi mettendosi a caccia dei due rapinatori. Le indagini, condotte anche attraverso attività tecnico-scientifica, hanno consentito di individuare in due romani, un 58enne e un 40enne, le persone gravemente indiziate di aver commesso la rapina, nonché di indagare a piede libero un terzo soggetto. Nella giornata di oggi, la polizia ha notificato ai due le misure di custodia cautelare in carcere emesse dal Giudice per le Indagini Preliminari del locale Tribunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina alle poste, armati di pistola tengono in ostaggio una cliente e fuggono col malloppo

RomaToday è in caricamento