Rapina una prostituta: incastrato dagli interni 'zebrati' dell'auto

L'episodio è avvenuto in via Tiburtina ai danni di una 'lucciola' 25enne. Il coltello utilizzato per la rapina ritrovato alla Centrale del Latte

Sono stati gli interni “zebrati” della sua auto e le indicazioni fornite da un testimone a indirizzare le indagini della polizia su un 26enne romano responsabile di aver rapinato una prostituta e di averla poi gettata dall’auto in corsa. Le indagini hanno avuto inizio qualche giorno fa dopo che, nel corso della notte, una telefonata  al “113” da parte di una guardia giurata aveva segnalato una rapina in via Tiburtina in danno di una prostituta.

MINACCIATA E RAPINATA - Secondo la ricostruzione degli agenti la donna, mentre si prostituiva, era stata avvicinata da un uomo a bordo di un’autovettura che, dopo averla invitata a salire sul mezzo, l’aveva minacciata con un coltello per farsi consegnare il denaro provento della sua attività. Al suo rifiuto, il giovane dopo averla palpeggiata l’ha denudata parzialmente alla ricerca del denaro nascosto all’interno degli indumenti, riuscendo ad   impossessarsi anche della borsa e scaraventandola poi  fuori dall’abitacolo mentre la vettura era in corsa. Le informazioni fornite dal testimone che ha assistito alla scena ha fornito agli investigatori del Commissariato San Basilio, diretto dal dr. Adriano Lauro, alcune importanti anche se parziali indicazioni.

COLTELLO ALLA CENTRALE DEL LATTE - I poliziotti nelle notti successive hanno effettuato dei servizi di appostamento e l’attività di indagine nell’ambito degli ambienti della prostituzione ha permesso loro di risalire all’identità della vittima, una cittadina di nazionalità albanese di 25 anni. Sono stati poi i riscontri effettuati con il testimone e la vittima a permettere agli agenti di sequestrare  sul tratto stradale nei pressi della Centrale del Latte il coltello utilizzato per la rapina e la borsa della vittima.

INTERNI ZEBRATI - Ma un altro particolare importante è emerso. Il colore bianco e gli interni “zebrati” della vettura del rapinatore. Sono stati infatti i successivi servizi di appostamento sulla via Tiburtina a permettere agli  investigatori di “intercettare” l’auto. Quando i poliziotti hanno fermato il romano di 26 anni nel corso di un controllo, dopo che più volte a bordo della sua auto era transitato sulla via Tiburtina, hanno scoperto il “particolare rivestimento” degli interni, corrispondente a quello evidenziato nel corso delle indagini. Sulla base dei riscontri effettuati, gli agenti del Commissariato san Basilio hanno richiesto all’autorità giudiziaria l’emissione di un provvedimento di custodia cautelare in carcere per il reato di rapina aggravata e porto illegale di arma, eseguito nella mattinata di ieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento