rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Salario / Corso Trieste

'Armato' di penna rapina una agenzia assicurativa di corso Trieste

L'uomo è stato fermato dalla polizia dopo essere stato bloccato dai presenti. Poco prima aveva messo a segno un altro colpo in una vicina banca

Erano le 15 di ieri 15 gennaio quando due equipaggi del Commissariato Porta Pia sono stati inviati dalla locale Sala Operativa presso un’agenzia di assicurazioni di Corso Trieste. All’interno un uomo con il volto travisato da uno scaldacollo aveva appena consumato una rapina.

'ARMATO' DI PENNA - L’uomo aveva minacciato i dipendenti dell'esercizio commerciale e gli avventori, chiedendo di mettere tutto il denaro presente in agenzia dentro un sacchetto da lui consegnato. Nella mano brandiva un oggetto appuntito. Il direttore ha consegnato i pochi soldi in cassa, ma visto che il rapinatore ha cominciato a dare in escandescenza per l’esiguità del maltolto, si è fatto scudo con una sedia e ha ingaggiato con lui  una breve colluttazione.

FERITO IL DIRETTORE - Durante lo scontro è rimasto colpito alla mano destra dall’oggetto con cui il rapinatore aveva minacciato i presenti: un bel segno di inchiostro fuoriuscito dalla penna a sfera che il bandito voleva far passare per un taglierino è rimasto sulla sua pelle.

MESSO ALL'ANGOLO - Vista l’inutilità della presunta arma, i presenti si sono fatti coraggio e lo hanno messo all’angolo, circondandolo e trattenendolo in attesa che arrivasse la Polizia. Gli agenti di polizia, diretti dal dottor Massimiliano Giordano,  giunti in breve sul posto, hanno bloccato definitivamente un 29enne italiano e lo hanno condotto in ufficio.

RAPINA IN BANCA - Durante le successive indagini, i poliziotti hanno accertato che, poco prima, in una banca limitrofa all’istituto assicurativo, un uomo che rispondeva alla descrizione del rapinatore appena fermato, aveva consumato una rapina con lo stesso “modus operandi”. Il 29enne è stato poi inequivocabilmente riconosciuto dal direttore della banca rapinata.

PISTOLA IN ALBERGO - Nel prosieguo delle indagini gli investigatori sono riusciti ad individuare l’albergo nel quale l’uomo era solito dimorare nella Capitale, ed all’interno della stanza da lui occupata è stata rinvenuta una pistola. Al termine, pertanto, l’uomo è stato arrestato per rispondere di rapina aggravata, mentre proseguono le indagini per accertare eventuali responsabilità in ordine ad altre analoghe rapine commesse in passato.

RAPINA ALL'UNICREDIT - Una rapina simile era invece andata a segno lo scorso 23 dicembre quando un rapinatore è penetrato, sempre 'armato' di una penna, nella banca Unicredit di via Nomentana (angolo viale Regina Margherita) riuscendo questa volta a fuggire, seppur con un esiguo bottino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Armato' di penna rapina una agenzia assicurativa di corso Trieste

RomaToday è in caricamento