rotate-mobile
Cronaca San Giovanni / Via Amiterno

Raoul Bova a processo: aggredì l'automobilista che rischiava di investire Rocìo Morales

L'attore 50enne ha perso la testa quando un uomo, parcheggiando, ha rischiato di travolgere la compagna

Raoul Bova a processo per una lite stradale degenerata. L’attore è accusato di violenza privata, lesioni personali e minacce per avere strattonato e sferrato un pugno a un automobilista, a scatenare le sue ire una manovra azzardata che per Bova ha messo a rischio l’incolumità della compagna, Rocìo Munoz Morales.

I fatti risalgono al 27 aprile del 2019. Bova e Morales si trovavano in zona San Giovanni, nei pressi del mercato di via Amiterno, ed erano appena usciti da un ristorante diretti al parcheggio quando è sopraggiunta un’auto. Al volante un avvocato di 42 anni, che nel posteggiare avrebbe sfiorato Morales rischiando di investirla. L’attore a quel punto, stando a quanto ricostruito, si sarebbe avvicinato alla macchina furioso: “Hai visto cosa hai fatto?” E ancora “Ti ammazzo”, avrebbe detto al 42enne.

Tra i due nasce una discussione dai toni sempre più accesi, degenerata quando Bova - sempre secondo quanto denunciato - afferra l'uomo per un braccio, gli strappa il telefono dalle mani, lo tira fuori dall’auto e lo colpisce alla spalla con un pugno: “Ora ti sistemo”.

L'avvocato si fa visitare, il referto riporta 5 giorni di prognosi. Deve rispondere, dal canto suo, di violenza privata in relazione alla manovra con cui avrebbe rischiato di investire Morales, parte civile nel processo. La prossima udienza è fissata al 10 maggio del 2021.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raoul Bova a processo: aggredì l'automobilista che rischiava di investire Rocìo Morales

RomaToday è in caricamento