Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Furti di rame: rallentamenti e disagi sulla FR3 Roma-Viterbo

Sta tornando alla normalità la circolazione ferroviaria sulla FR3 Roma Ostiense-Viterbo rallentata per un furto di cavi di rame. Dalle 5 alle 8 i maggiori disagi

Ancora furti di rame e ancora disagi per treni e passeggeri a causa di questo reato. Quest'oggi a farne le spese è stata la circolazione ferroviaria sulla FR3 Roma Ostiense-Viterbo.

I treni sono stati rallentati dalle 5 di mattina con ritardi  compresi fra i 15 e i 40 minuti per circa 15 treni regionali. Alle 8, poi,  i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana hanno dato il via libera alla ripresa dopo aver riparato i danni provocati da un furto di cavi di rame.

Il furto è stato rilevato dalle squadre tecniche di pronto intervento del Gruppo Fs inviate sul posto dalla Sala Operativa di controllo, in seguito alla segnalazione di anomalia evidenziata dagli apparati tecnici di sicurezza. I cavi in rame, le cosiddette trecce, alimentano, infatti, i sistemi di controllo della circolazione.

La sottrazione del materiale in rame, comunque, non comporta, precisano da Fs, problemi di sicurezza alla circolazione ferroviaria in quanto si attivano immediatamente i sistemi di protezione delle tecnologie che controllano e gestiscono la circolazione dei treni. Le Ferrovie dello Stato hanno sporto denuncia all'autorità giudiziaria contro ignoti.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti di rame: rallentamenti e disagi sulla FR3 Roma-Viterbo

RomaToday è in caricamento