rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Roma Giardinetti, è caos: lavoratori delle pulizie 'sospesi', pesanti ritardi

Il disservizio, in concomitanza con le agitazioni delle imprese di pulizie, è stato causato dalla mancata pulizia dei convogli. Analoghi problemi potranno verificarsi nelle stazioni della rete metro e ferroviaria

Questa mattina, 13 febbraio, la ferrovia Roma Termini-Giardinetti ha iniziato il servizio in ritardo e sta funzionando con frequenza ridotta. Alla base dei disagi c'è la vertenza dei lavoratori delle pulizie, da ieri alle 17 sospesi dal servizio. Questa mattina i macchinisti hanno trovato i treni sporchi e inagibili e in molti hanno rifiutato di partire. Solo grazie all'intervento di alcuni dirigenti, che in prima persona hanno preso la ramazza pulendo i treni, la situazione è tornata alla normalità. Analoghi problemi potranno verificarsi nelle stazioni della rete metro e ferroviaria.

Atac "si sta impegnando a fondo, già dai giorni scorsi, per la risoluzione del problema e la ripresa del servizio di pulizia". L'azienda "invita inoltre i viaggiatori a non abbandonare rifiuti come carta o bottiglie negli ambienti di stazione o a bordo dei convogli e a utilizzare cestini e cassonetti collocati nelle aree stradali adiacenti alle stazioni".

Da dicembre i dipendenti della ditte di pulizie Platform, Integra, Fortuna1 e Gedis non percepiscono lo stipendio. Da ieri sera, con comunicazione avvenuta a mezzo fax, non possono più accedere ai depositi.

Scrive Micaela Quintavalle su facebook: "Pare sia sceso lo stesso direttore con la scopa per pulire i treni ma i lavoratori hanno giustamente fatto notare che fosse necessario disinfettarli cosa che solo una impresa di pulizie può fare. Dalle 4.30 di stamani treni fermi. Il primo uscirà tra circa cinque minuti"-

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma Giardinetti, è caos: lavoratori delle pulizie 'sospesi', pesanti ritardi

RomaToday è in caricamento