Armati di cacciavite rapinano coetaneo 16enne alla stazione Serenissima

Si sono fatti consegnare lo zainetto che il minore aveva indosso, con libri di scuola e il portafoglio. I due baby rapinatori, 14 e 18 anni, sono stati arrestati dai Carabinieri

Hanno avvicinato un 16enne nei pressi della stazione della Serenissima, e dopo averlo minacciato con un grosso cacciavite, si sono fatti consegnare lo zainetto che portava in spalla, al cui interno oltre al materiale scolastico, c'era anche il portafoglio.

Due baby ladri, di appena 14 e 18 anni, di origini slave, sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma e della Compagnia Roma piazza Dante. Uno di questo domiciliato nel campo nomadi di via Salviati, con l’accusa di rapina aggravata in concorso.

Subito dopo aver arraffato il bottino, i ladruncoli si sono dati alla fuga in direzione della stazione ferroviaria e la vittima ha immediatamente chiesto aiuto al 112. I militari giunti sul posto, dopo aver acquisito dal 16enne la descrizione degli autori della rapina, li hanno intercettati proprio all’interno dello scalo ferroviario.

Il cacciavite utilizzato per commettere il reato è stato sequestrato mentre la refurtiva è stata interamente recuperata e restituita al ragazzo rapinato.

Il ladro 18enne è stato trattenuto in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo mentre il 14enne è stato accompagnato nel Centro di Prima Accoglienza di via Virginia Agnelli. Entrambi rimangono a disposizione delle competenti Autorità Giudiziarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento