menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ragazzo morto al Muro Torto: prima l'arresto cardiocircolatorio poi la caduta

La vittima è un giovane di 23 anni. A scoprire il corpo privo di vita un dirigente della polizia in servizio di ordine pubblico nella zona di Villa Borghese

Arresto cardiocircolatorio. Questa secondo il medico legale la causa della morte del ragazzo di 23 anni trovato privo di vita sabato pomeriggio al Muro Torto. A tingere di giallo la morte del giovane il luogo dove è stato poi scoperto il cadavere, ovvero le mura che dal Cavalcavia del Pincio scendono su viale del Muro Torto. 

Senza segni di violenza sul corpo, né presenza di traumi e percosse, per recuperare il corpo privo di vita del giovane romeno è stato infatti necessario l'intervento dei vigili del fuoco che lo hanno recuperato fra le fronde che crescono sulle mura che da Villa Borghese danno su viale del Muro Torto.

Affidata la salma all'Autorità Giudiziaria sarà ora l'autopsia a chiarire definitivamente le cause della morte del ragazzo con gli investigatori della scientifica che stanno cercando di comprendere come, dopo l'arresto cardiaco, il giovane sia precipitato dal Pincio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento