menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cinema America, la denuncia: "Aggredito un altro ragazzo con la nostra maglietta da estrema destra" 

I fatti sarebbero avvenuti a Frosinone. Il giovane di 33 anni partecipava a un concerto di beneficenza contro la leucemia

Ancora un'aggressione contro un ragazzo con indosso la maglietta del Piccolo Cinema America. Dopo l'episodio di un mese e mezzo fa a Trastevere quando quattro giovani sono stati picchiati da alcuni esponenti di Casapound e Blocco Studentesco, i giovani denunciano un fatto simile avvenuto a Frosinone. 

"Francesco è stato aggredito questa notte perché indossava la nostra maglietta mentre partecipava a un concerto di beneficenza contro la leucemia a Frosinone, in ricordo di un suo amico morto sei anni fa" scrivono in un post su Facebook i membri dell'associazione che organizza la nota rassegna cinematografica estiva. "La vittima, 33 anni e ricercatore universitario in bio-fisica, è stata prima minacciata nei bagni poi inseguita e picchiata". E ancora: "I tre aggressori, che ci riferiscono essere di estrema destra, oltre ad avergli strappato la maglia gli hanno rotto gli occhiali che indossava. Tutta la nostra solidarietà a Francesco. Nessun passo indietro".

A commentare i fatti esponenti del centrosinistra. "Ancora una aggressione a un ragazzo, questa volta a Frosinone, 'colpevole' di indossare la maglia del cinema Piccolo America durante un concerto di raccolta fondi contro la leucemia. Solidarietà e condanna per odio e intimidazioni fasciste" commenta il segretario del Pd Lazio, Bruno Astorre. "Gli aggressori vigliacchi sono esponenti dell'estrema destra" scrive su Facebook Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana, postando di nuovo una sua foto con la maglietta dell'associazione dei giovani di Trastevere. "Riutilizzo questa foto - prosegue l'esponente della sinistra - perché sia chiaro da che parte stiamo. Ora ci aspettiamo che nelle prossime ore gli squadristi responsabili dell'aggressione siano individuati. Intanto una domanda al governo e alle autorità - conclude Fratoianni - cosa aspettano a mettere fuori legge queste organizzazioni neofasciste? Vogliono che ci scappi il morto? ".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento