menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

In due picchiano e rapinano ragazzi in strada, adolescenti violenti in manette

La coppia è ritenuta responsabile di due aggressioni avvenute all'Eur e ad Ostia

Due adolescenti violenti che picchiavano e rapinavano ragazzi in strada. Due i casi accertati, uno all'Eur e l'altro ad Ostia. A finire in manette due ragazzi di 17 e 18 anni. A chiudere il cerchio su di loro i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur. 

La rapina all'Eur

I giovani sono accusati di aver messo a segno, a luglio dello scorso anno, una rapina ai danni di un ragazzo di 20 anni che si trovava in piazzale Santi Pietro e Paolo, all’Eur, con la sua comitiva.

La rapina ad Ostia 

Nello stesso provvedimento, inoltre, al 18enne viene contestata anche un’altra rapina con lesioni commessa a distanza di qualche giorno dalla precedente, ai danni di un altro 20enne, sul Lungomare di Ostia, nei pressi dello stabilimento balneare “Hakuna Matata”, e reati di ricettazione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Ragazzi picchiati e rapinati 

L’attività odierna scaturisce da un’altra operazione, eseguita il 5 agosto dello scorso anno sempre dai Carabinieri della Compagnia Roma Eur, all’esito della quale i giovani vennero arrestati in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale per i Minorenni, poiché ritenuti autori di un grave pestaggio avvenuto ai danni di minorenni. All’epoca dei fatti, una delle vittime fu anche derubata di una collana in oro.

Trovati con i cellulari rubati 

Durante l’esecuzione di quella misura restrittiva, i Carabinieri trovarono nelle loro disponibilità due telefoni cellulari: proprio grazie agli accertamenti tecnici eseguiti sugli apparati è stato possibile risalire alle due rapine oggetto dell’odierna ordinanza di custodia cautelare, compiute rispettivamente il 3 Luglio 2019 in piazzale San Pietro e Paolo e il 13 Luglio 2019 sul Lungomare di Ostia.

Adolescenti violenti in manette 

Per tale motivo, al termine di un’attività d’indagine condotta dai Carabinieri di Roma, coordinati dalla Procura della Repubblica per i Minorenni, il G.I.P. del Tribunale per i Minorenni di Roma, è stata emessa un’ordinanza che dispone la custodia cautelare del collocamento in comunità di 2 ragazzi romani di 17 e 18 anni (quest’ultimo minorenne all’epoca dei fatti), con precedenti per reati contro la persona e il patrimonio e resistenza a Pubblico Ufficiale.

L’indagine ha permesso di evidenziare il coinvolgimento del 18enne anche in un’attività di spaccio di droga, per la quale il giovane utilizzava una scheda telefonica fittiziamente intestata a terzi, inserita nel cellulare provento della rapina del 13 luglio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento