rotate-mobile
Cronaca

Minorenni scomparse da Civitavecchia: ritrovate dopo 36 ore a Sezze, stanno bene

Le volanti della polizia di Stato le hanno cercate non solo tra Roma e provincia. A trovarle sono stati i carabinieri a Sezze

Scomparse da Civitavecchia, comune del litorale nord della provincia di Roma, e trovate 36 ore dopo a Sezze, in provincia di Latina. Sono finite nel migliore dei modi le ricerche delle due minorenni di 12 e 13 anni, di cui si erano perse le tracce della 4 del mattino di mercoledì 24 agosto. 

Le due stanno bene e sono tornate dalle loro famiglie. A trovarle sono stati i carabinieri, che hanno subito avvisato i genitori e le hanno portate in caserma, in attesa del loro arrivo. Prima è stata ritrovata la dodicenne, intorno alle 11, e poi, intorno alle 16, anche la tredicenne. Gli ultimi tabulati telefonici avevano segnalato la loro presenza in stazione a Civitavecchia prima e poi a Termini. 

Le famiglie avevano sporto denuncia presso il commissariato di Civitavecchia nel pomeriggio di mercoledì dopo che non erano più riuscite a mettersi in contatto con le minorenni dal giorno precedente. L'ultimo avvistamento, come ha spiegato a RomaToday la mamma di una delle due ragazze era avvenuto alle 5:10 di mercoledì mattina alla stazione di Civitavecchia.

Poi quello allo scalo di Roma. Le due minorenni avrebbero preso un treno per Tiburtina: "Erano state viste il giorno prima al mare con i due fidanzati. Uno dei due ha 22 anni. Vogliamo che tutto si risolva presto", ha raccontato la mamma della più piccola. L'ipotesi è che si trovassero a casa di amici. Non è noto il motivo per il quale si siano allontanate senza dire nulla ai genitori. 

Articolo aggiornato alle 16:25 del 25 agosto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenni scomparse da Civitavecchia: ritrovate dopo 36 ore a Sezze, stanno bene

RomaToday è in caricamento