Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Ritrovati tre quadri rubati a Roma nel 1983: "Opere di valore inestimabile"

Le tele furono trafugate 33 anni fa dalla sede dell'allora associazione culturale Sapienta, che oggi ha sede a Sutri

Marina con Vesuvio – fine ‘800” di Giuseppe Leazza

Un tesoro scomparso da 33 anni e riaffiorato dal mare nero del commercio illegale di opere d'arte. I Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Perugia hanno ritrovato e sequestrato tre antichi dipinti. Le opere, spiegano i militari, sono parte di un compendio rubato all’ex associazione culturale Ergoniana di Sapientia a Roma (oggi si chiama “Associazione Marcello Creti” con sede a Sutri) il 31 maggio del 1983.

I tre quadri ritrovati dai carabinieri sono un “dipinto olio su tela – marina con Vesuvio – fine ‘800” di Giuseppe Leazza e due opere fiamminghe, “One man with a pipe” di William Hogarth e “Scena pastorale” di Nicolaes Berghem. Il valore complessivo delle opere, spiegano i militari, “non può essere quantificato”. Due persone sono state denunciate per ricettazione. (Da Perugiatoday.it)


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovati tre quadri rubati a Roma nel 1983: "Opere di valore inestimabile"

RomaToday è in caricamento