Cronaca Malagrotta

"Odori nauseabondi nella Valle Galeria": la rabbia dei cittadini si organizza su Facebook

"Stamattina sono stati presentati esposti alla Polizia Locale e ne prepareremo altri da depositare in Procura" spiega Pacilli del Comitato cittadini Liberi. Ad interagire con i cittadini anche l'Arpa Lazio

Una fuoriuscita di fumo da uno segli impianti (foto repertorio)

“In questo momento l'aria è irrespirabile”. “Da me questa mattina presto odore chimico che ti gratta la gola”. “Stasera si sente forte puzza anche a Ponte Galeria”. “Succede tutti i giorni. L'aria irrespirabile lo è sempre”. I cittadini della Valle Galeria si sfogano sul web. Un fiume di messaggi su Facebook in una discussione dal titolo che non lascia spazio a interpretazioni: 'Odori nauseabondi nella Valle Galeria'.

“Ho aperto questa conversazione perché l'altra sera nella tarda serata si avvertiva una puzza incredibile” ha spiegato Alessandro Costantino Pacilli del Comitato cittadini liberi della Valle Galeria. “Qualcuno ha contattato la Polizia locale, al dipartimento ambiente, dove questa mattina un gruppo di cittadini ha presentato un esposto” afferma Pacilli che spiega come “stiamo preparando anche degli atti da depositare in Procura”. Nella discussione è intervenuto anche il deputato del Partito Democratico Marco di Stefano che ha dichiarato: "Domani scrivo al ministro per chiedere chiarimenti".

Alla chat su Facebook ha risposto anche l'Arpa Lazio: “Abbiamo fatto alcune verifiche con il Direttore della Sezione provinciale di Roma e proviamo a fare un quadro della situazione. Al momento non c'è una legge in materia di odori: non esiste una 'scala di quantità della puzza' riconosciuta legalmente e di conseguenza non ci sono dei limiti stabiliti (come invece accade, ad esempio, per quanto riguarda pm10 o Ossido di carbonio)” si legge in un messaggio. “Quindi l'ARPA - il cui ruolo in generale è quello di agenzia tecnica che verifica il rispetto dei limiti di legge - non ha una competenza diretta sulla questione. Quello che l'ARPA può fare, e fa, è controllare gli impianti, nel caso di odori prodotti appunto da impianti. In particolare si fa una verifica del funzionamento del biofiltro. La verifica per gli impianti della vostra area (autorizzati a fine 2013) è stata già programmata e verrà effettuata prossimamente”.

Non è la prima volta che i cittadini lamentano la presenza di odori. La speranza è quella che la delicata situazione della Valle Galeria, in particolare dopo la chiusura della discarica di Malagrotta, “non venga dimenticata”. Spiega Pacilli: “La puzza si sente soprattutto di notte e, a seconda dei venti, in diversi quartieri della zona. Difficile stabilirne la causa esatta: c'è la raffineria, l'inceneritore, la discarica, che anche se non è più attiva non è ancora stata 'bonificata', ci sono gli impianti di Tmb”. I cittadini vogliono essere sicuri che la presenza di odore non abbia conseguenze sulla salute: “Non è detto che la puzza sia indice di inquinamento, però vorremmo degli approfondimenti che ci permettano di escluderlo con certezza”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Odori nauseabondi nella Valle Galeria": la rabbia dei cittadini si organizza su Facebook

RomaToday è in caricamento