Boccea, sotto la sella nascondeva panetti d'hashish. Arrestato un pusher romano

Viaggiava con trecento euro in contanti e quattro panetti ben occultati in un apposito vano sottosella. Scooter sequestrato e pusher tratto in arresto

Aveva creato un vano ad hoc, per nascondere la droga. La precauzione non si è però rivelata sufficiente per un pusher di venticinque anni, romano, che ora è in attesa di essere processato per direttissima.

L'operazione dei Carabinieri

La vicenda si è consumata nella serata di venerdì 21 luglio. I Carabinieri della Stazione di Madonna del Riposo, nell’ambito dei quotidiani servizi di controllo del territorio, hanno fermato in via Giambattista Pagano un’Honda Sh, il cui conducente era il venticinquenne, già noto alle forze dell’odine.

La scoperte del bottino

Durante l’operazione di controllo, notando l’agitazione del giovane scooterista, i Carabinieri si sono insospettiti ed hanno deciso di perquisirlo. Da qui la scoperta del “bottino”: quatto panetti di hashish occultati nel sottosella. E circa trecento euro in contanti, il probabile provento dell’illecita attività. Il mezzo è stato immediatamente sottoposto al sequestro mentre il pusher è stato accompagnato in caserma e lì trattenuto in attesa del rito direttissimo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento