menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pusher aggredisce carabiniere per non farlo entrare in casa, arrestato

I fatti in una abitazione di Allumiere. Il 46enne era controllato dai militari in quanto sospettato di spacciare la droga

Ha reagito all'arrivo dei carabinieri colpendo uno dei militari che erano arrivati davanti al portoncino della propria abitazione. A mettere le manette all'aggressore i carabineiri della Compagnia di Civitavecchia, che hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali, un 46enne pregiudicato residente ad Allumiere, Comune della provincia di Roma.

PERQUISIZIONE DOMICILIARE - In particolare i militari della Stazione di Allumiere, nell’ambito di specifici servizi di prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti, condotti unitamente al Nucleo Carabinieri Cinofili di Santa Maria di Galeria, hanno eseguito una perquisizione presso l’abitazione dell’indagato, nei pressi della quale erano stati notati movimenti sospetti. 

COLPITO UN CARABINIERE - Il predetto, alla vista dei militari, ha tentato di bloccare il loro accesso causando lievi lesioni a uno di loro, che ricorso alle cure mediche è stato giudicato guaribile in 5 giorni. Nel corso dell’attività i Carabinieri, con l’ausilio delle citate unità cinofile, hanno rinvenuto 18  grammi di hashish, già suddivisi in dosi, un bilancino di precisione  e il materiale di vario tipo necessario per il confezionamento, il tutto sottoposto a sequestro.

IN MANETTE - L’uomo è stato pertanto arrestato con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali e posto in regime di arresti domiciliari presso la sua abitazione a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Civitavecchia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento