Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Tor Cervara / Via Tiburtina

Via Tiburtina: palpeggia una minore e viene picchiato in strada, soccorso e arrestato

L'episodio si è verificato in un complesso residenziale nella zona di Santa Maria del Soccorso. In manette un 36enne

La rottura del naso ed un arresto per violenza sessuale a danno di una minorenne. Questo quanto si è guadagnato un uomo di 36 anni, nato in Sudan ma da anni residente a Roma, disoccupato ed incensurato, ritenuto responsabile di avere molestato una bambina di 12 anni, in un complesso abitativo di via Tiburtina, zona di Santa Maria del Soccorso - Tiburtino III.  

NASO ROTTO - L’intervento dei Carabinieri della Stazione Roma Santa Maria del Soccorso era stato richiesto al 112 perché il citato straniero era stato aggredito da un altro uomo, non ancora identificato e, soccorso dai sanitari del 118.  Accompagnato all’ospedale Umberto I con una frattura delle ossa nasali, aveva riportato una prognosi di 15 giorni.

MOLESTIE SU UNA MINORE - Nel contempo, le indagini esperite dai Carabinieri sul luogo dell’aggressione hanno consentito di accertare che il sudanese era stato picchiato da un non ancora identificato soggetto, perché si era reso responsabile di molestie sessuali ai danni di una bambina.

PALPEGGIATA INSISTENTEMENTE - La 12enne vittima dell’aggressione è stata sentita con il supporto di una psicologa specializzata e ha confermato di essere stata palpeggiata insistentemente dall’uomo e, accompagnata in ospedale, le è stato riscontrato uno stato d’ansia derivante dalla violenza.

VIOLENZA SESSUALE - Sulla base degli elementi raccolti, il 36enne sudanese è stato arrestato per violenza sessuale in danno di minore ed è stato condotto presso il carcere di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Tiburtina: palpeggia una minore e viene picchiato in strada, soccorso e arrestato

RomaToday è in caricamento