Cronaca Torre Angela / Via Giovanni Battista Bastianelli

Caso Fiorito, Protezione Civile Torri: "La Jeep datela a noi"

Il presidente dell'associazione di volontariato Missori denuncia le carenze e le "finte promesse dei politici"

Buonasera, mi chiamo Massimiliano Missori e sono il presidente dell'associazione di volontariato denominata Protezione Civile Roma le Torri, scrivo in merito al caso Fiorito e gli scandali della Regione Lazio. La nostra associazione sono 4 anni che richiede alla Regione Lazio un mezzo per poter operare, ma puntualmente ci viene negato,con la solita risposta: "Non ci sono fondi". Bè, poi vedere Fiorito che per la settimana che a Roma ha nevicato, si è comprato la Jeep per uscire di casa, mentre noi con una vecchia punto per una settimana h 24, siamo stati per la strada a fronteggiare l'emergenza neve, questa storia ci lascia interdetti e senza parole .

JEEP FIORITO - Questo per dire che quella Jeep sequestrata, che da tanto tempo attendiamo, dovrebbe essere messa a disposizione del volontariato. Altra cosa assurda sono i contributi regionali circa 3.000,00 euro l'anno, per tutte le attività di Protezione Civile, che ci vengono erogati dalla Regione Lazio, come se ci stessero dando chissà cosa, e quest'anno neanche quelli, perché non ci sono i fondi appunto.

ELEMOSINA E POLTRONE - Le associazioni di Protezione Civile Devono pagarsi tutte le spese per poter portare avanti le loro attività, con quei pochi spiccioli che ci vengono dati, non riusciamo a fare molto, e puntualmente dobbiamo metterci le mani nelle nostre tasche per poter garantire un servizio al cittadino, togliendo anche i soldi dalle nostre famiglie, perchè crediamo profondamente a quello che facciamo. Siamo certi che le cose non cambieranno né nella Protezione Civile Regionale, finché al loro posto rimarranno le solite persone che sono al servizio della politica, e non del volontariato, né con il prossimo Presidente della Regione Lazio, sia di destra che di sinistra, perché questi signori penseranno sempre a sistemarsi prima le poltrone, e poi alle loro problematiche e non quelle dei cittadini.

PROMESSA ZINGARETTI - Siamo certi di questo perché non molto tempo fa, vicino la nostra struttura venne il Presidente della Provincia Zingaretti, per un incontro con i cittadini, in quell'occasione sia a lui, che ad altri esponenti politici di destra e sinistra abbiamo rappresentato le nostre problematiche, anche economiche. Proprio Zingaretti e la sua segreteria, saputo che un nostro mezzo e fermo da ormai molto tempo, si era impegnato per risolvere il problema , prendendo copia dei documenti del mezzo la targa eccetera. Sapete cosa è successo? Praticamente nulla, così come tutte le altre promesse dei politici.

NULLA CAMBIERA' - E' per questo che siamo certi che nulla cambierà, l'unico aiuto ci verrà dato come sempre dai cittadini e non dalle istituzioni, nonostante noi svolgiamo un servizio pubblico nella gestione delle emergenze e fino al superamento delle stesse.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Fiorito, Protezione Civile Torri: "La Jeep datela a noi"

RomaToday è in caricamento