Torrevecchia, Blocco Studentesco non crede alla bufala e scende in piazza: "Stop alle violenze dei rom"

Il sit in questa mattina davanti al liceo Classico Tacito e agli istituti alberghiero Domizia Lucilla e Rosa Luxemburg, a qualche giorno da un presunto episodio di violenza ai danni di studenti del plesso, poi smentito

Foto (Fb) di Mauro Gallucci, ex consigliere del XIV

"Stop alle violenze dei rom, alcuni italiani non si arrendono. Con questo slogan oltre 500 studenti degli istituti Tacito e Domizia Lucilla, hanno manifestato questa mattina in via Cesare Lombroso, nei pressi del campo nomadi, per rispondere con forza alle provocazioni di alcuni esponenti di etnia rom, che nei giorni scorsi avevano lanciato dei sassi all'indirizzo di alcuni studenti italiani che frequentano gli istituti del quartiere". 

Così, in nota, i rappresentanti di Blocco Studentesco, organizzatori di un sit in questa mattina davanti al liceo Classico Tacito e agli istituti alberghiero Domizia Lucilla e Rosa Luxemburg, a qualche giorno da un presunto episodio di violenza che sarebbe avvenuto ai danni di studenti dei tre istituti. 

LA BUFALA - I condizionali sono d'obbligo, perché se la notizia è uscita su un noto quotidiano romano con tanto di dichiarazioni di dirigenti scolastici degli istituti, gli stessi hanno poi smentito a due assessori del XIV Municipio poche ore dopo. Vero o no l'episodio della sassaiola contro gli studenti, certo l'area è una polveriera da tempo, e il campo Lombroso è nel caos. Ritroviamo facilmente gli stessi schemi già visti a Roma est. Roghi tossici e degrado fuori controllo da una parte, esasperazione tra i residenti dall'altra e formazioni politiche pronte a cavalcarla.  

"E' una situazione invivibile, questi episodi accadono molto spesso - spiega Fabio Di Martino, responsabile nazionale del Blocco Studentesco - per questo oggi abbiamo voluto dimostrare che ci sono ragazzi italiani che non sono disposti a subire in silenzio questo tipo di prepotenze". 

"Le scuole romane sono fatiscenti - aggiunge l'esponente del movimento studentesco di CasaPound Italia - per questo è ancora più inconcepibile che il sindaco Marino e le istituzioni finanzino i campi rom o i centri d'accoglienza, strutture che al di là delle visioni buoniste e ipocrite non fanno altro che aumentare il degrado delle nostre città".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto, durante il sit in, è intervenuto il presidente del XIV Municipio, Valerio Barletta, per sedare gli animi, e cercare di ammorbidire toni certamente esasperati. Nel primo pomeriggio il minisindaco incontrerà le dirigenti scolastiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento