Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Centocelle / Piazza San Felice da Cantalice

Cantieri Metro C: protesta a Centocelle, a rischio posto di lavoro per 130 operai

Questa mattina cinquanta operai della Metro C si sono riuniti per un sit in davanti al cantiere di piazza San Felice da Cantalice e altri ottanta davanti alla Regione Lazio. La protesta nasce da un avviso di licenziamento arrivato dalle ditte appaltatrici

Continuano i problemi legati ai cantieri della Metro C. Oltre ai disagi per i cittadini romani, si sommano le controversie tra dipendenti e ditte appaltatrici. Dopo lo stop dei lavori a fine giugno per la tratta T3 San Giovanni-Colosseo denunciato dai sindacati, cinquanta operai questa mattina sono riuniti in un sit in davanti al cantiere di piazza San Felice da Cantalice e altri ottanta davanti alla Regione Lazio in attesa di essere ricevuti.

La protesta nasce da un informale avviso di licenziamento con cui le imprese direttrici dei lavori hanno comunicato ai dipendenti che presto saranno sostituiti dal personale di un'altra ditta. Sul posto sono intervenuti alcuni sindacalisti per rassicurare gli operai, convinti comunque di mandare avanti la protesta. Il Municipio Roma 7 è immediatamente intervenuto con un comunicato stampa e, in attesa di conoscere i fatti e pur non avendo particolari competenze sulla questione, si è schierato in difesa dei diritti dei lavoratori della Metro C.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri Metro C: protesta a Centocelle, a rischio posto di lavoro per 130 operai

RomaToday è in caricamento