Cronaca

Fiumicino: sit-in di protesta degli addetti alle pulizie, sciopero di 4 ore l'11 maggio

Il contratto d'appalto della società che gestisce il servizio in aeroporto sta per scadere e i lavoratori rischiano tagli. Domani è previsto un'assemblea e il prossimo 11 maggio uno sciopero di 4 ore

Sit in degli addetti alle pulizie questa mattina all'aeroporto di Fiumicino. I lavoratori protestano in vista dell'imminente scadenza del contratto di appalto della società di cui sono dipendenti ovvero la Snam Lazio Sud, una delle società riconducibili al patron della Lazio.

La società che opera a Fiumicino da due anni e mezzo a breve dovrà lasciare il posto a una delle società in lista per subentrare che, a detta dei Sindacati, di fatto non garantirebbe gli stessi diritti acquisiti in questi anni dai lavoratori. Sul posto le forze dell'ordine. Il presidio si sta svolgendo davanti all'ingresso della hall Arrivi internazionali.

I sindacati. "Abbiamo già sporto denuncia all'Autorità per gli appalti pubblici - spiegano a Fiumicino i due sindacalisti Marco Ruggeri della Cisl e Maela Nuvoloni della Uil Trasporti - perché le diverse società che hanno partecipato alla gara d'appalto, con la sola base d'asta a massimo ribasso dei costi, secondo i conteggi da noi effettuati, non riuscirebbero a coprire i costi della manodopera. Questo in parole povere significherebbe tagli del personale e perdita dei diritti acquisiti in questi anni dai lavoratori.".

Secondo quanto si è appreso, peraltro, in vista di una sciopero di 4 ore dei dipendenti delle pulizie, all'aeroporto di Fiumicino, proclamato dai sindacati di categoria per l'11 maggio, domani nello scalo romano dalle 10 alle 12 è prevista un'assemblea, davanti all'ingresso del varco equipaggi Alitalia, al piano Arrivi internazionali.

 

(Fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiumicino: sit-in di protesta degli addetti alle pulizie, sciopero di 4 ore l'11 maggio

RomaToday è in caricamento