rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Villa Gordiani / Via Prenestina, 318

Prostituzione maschile all'interno del parco: identificati dopo le denunce dei cittadini

Arrestato un 56enne dopo aver aggredito un agente. Due i denunciati

Prostituzione maschile all'interno di un parco al Prenestino. Sono 20 le persone identificate, due le denunce e un arresto, da parte delle pattuglie della Polizia di Roma Capitale, a seguito di alcuni esposti per fenomeni di prostituzione, soprattutto maschile, furti e spaccio all’interno del parco di Villa Gordiani. 

Gli agenti del V gruppo Prenestino, diretto dal dottor Roberto Stefano, hanno dato seguito alle segnalazioni con una serie di verifiche, svolte in orario serale, che hanno portato anche all’arresto di un uomo di 56 anni, di nazionalità italiana, che alla richiesta dei documenti ha tentato di divincolarsi per sottrarsi ai controlli, colpendo anche uno degli operatori. L’uomo, una volta bloccato, è stato deferito all’autorità giudiziaria per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e sottoposto a processo per direttissima, con la convalida dell’arresto.

Villa Gordiani chiusa per prostituzione nel 2018

Villa Gordiani che già nel 2018 era salita alla ribalta delle cronache romane per l'attività di meretricio che si svolgeva all'interno del parco. Un parco a luci rosse. In quel caso fu addirittura predisposta una chiusura temporanea di due cancelli, gli ingressi di via Prenestina e via Olevano Romano. A distanza di cinque anni ancora prostituzione, sempre nel polmone verde di 80mila metri quadrati di Roma sud. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prostituzione maschile all'interno del parco: identificati dopo le denunce dei cittadini

RomaToday è in caricamento