Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Scoperto e smantellato giro di prostituzione in 2 appartamenti

Due appartamenti, uno in via De Mattheis, l'altro in via Nomentana, fungevano da alcove per la prostituzione. Dopo una serie di indagini, due blitz degli agenti hanno smantellato l'organizzazione

Un giro di "prostituzione d'appartamento" è stato scoperto vicino Viale delle Province e smantellato dagli agenti del commissariato di Porta Pia. L'esito finale dell'operazione c'è stato con un blitz in due appartamenti e la denuncia di 5 persone.

Un primo appartamento, un seminterrato, è stato scoperto in via Catania. Qui era organizzato un sistema ben oliato per la gestione dei clienti supportato dall'utilizzo di computer e cellulari personalizzati con i nomi delle ragazze. Partendo dal controllo di due cittadini romeni che si muovevano nella zona, gli agenti sono riusciti a localizzare la vera e propia alcova situata in via De Mattheis. Quindi, dopo aver atteso che i due scendessero da un'auto insieme a una donna è scattato il controllo: i due fermati sono stati trovati in possesso di alcuni documenti di identità intestati a terze persone, di cui non ha saputo dare spiegazioni. A condurre gli agenti fino al seminterrato è stato un mazzo di chiavi che uno dei due aveva con sé, recante sulla targhetta del portachiavi il numero civico di un condominio della vicina via de Mattheis. Una volta rintracciato l'edificio, gli agenti hanno sorpreso all'interno dell'immobile tre donne, tutte di nazionalità romena, tra cui due più giovani dedite al meretricio. La terza invece, riconosciuta dagli agenti come la donna scesa poco prima dall'auto, è stata trovata a contare banconote poi quantificate in circa 1.900,00 Euro, verosimile frutto dell'attività di prostituzione delle altre due donne. I tre sono stati denunciati per sfruttamento della prostituzione. Per il proprietario dell'immobile invece è scattata la denuncia per favoreggiamento della prostituzione.
Un terzo appartamento, infine, è stato invece scoperto in via Nomentana. L'intervento degli uomini del Commissariato, è scattato questa volta invece a seguito di una segnalazione da alcuni residenti della zona. All'interno dell'immobile è stata sorpresa una prostituta colombiana di 43 anni nonché la sua sfruttatrice, un albanese di 32 anni. In particolare, la sfruttatrice albanese aveva ricevuto il corrispettivo della prestazione sessuale pagato dal cliente che veniva poi identificato all'esterno dell'abitazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto e smantellato giro di prostituzione in 2 appartamenti

RomaToday è in caricamento